Comacchio

Videoguide lingua segni Castello Estense

Nuove funzionalità per le videoguide del percorso museale del Castello Estense di Ferrara, ora disponibili anche nelle lingue dei segni italiana e internazionale, "nel rispetto della convenzione Onu sul diritto delle persone con disabilità". Il progetto di implementazione, proposto al Comune dalla sezione provinciale dell'Ente nazionale sordomuti (Ens), si inserisce nel più ampio progetto Maps (Musei accessibili per le persone sorde), cofinanziato dal Ministero del Lavoro e patrocinato da Icom Italia, con lo scopo di rendere i musei realmente accessibili.Le videoguide, che accompagnano i visitatori nelle sale del Castello, sono state realizzate dai tecnici di Fabrica Ludens, spin-off di Rovereto costituito dall'istituto di ricerca Fbk e da investitori privati, specializzato nello sviluppo di soluzioni multimediali interattive per la fruizione e valorizzazione del patrimonio culturale, in stretta collaborazione con l'Ens di Ferrara, che si è occupato della traduzione dei testi nella lingua dei segni.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie